martedì 31 marzo 2009

CHI CURA QUESTO BLOG



05/01/10

(immagine – “ritratto di francesco zaffuto 1979” matita © maria luisa ferrantelli)



Autobiografia bidimensionale di Francesco Zaffuto, curatore di questo blog

dimensione sintetica

Francesco Zaffuto, nato in provincia di Agrigento, nel 1948, risiede a Caltanissetta per tutta la giovinezza, si trasferisce a Milano nell’età matura, vive oggi in Monza.
Sociologo, ex insegnante di economia aziendale, ex sindacalista,
ha scritto alcune raccolte di poesie e alcuni drammi teatrali, informazioni sulle opere su
http://groviglidiparole.blogspot.com/ ; per le opere di pittura e consultabile il catalogo su http://cronachedicolori.blogspot.com/

dimensione allungata

Per quanto si possa entrare nei dettagli, narrare di una vita è sempre parziale.
Mi chiamo Francesco Zaffuto – sono nato a Grotte in provincia di Agrigento nel 1948. Mio padre Federico, frenatore delle Ferrovie dello Stato, e mia madre Vella Letizia, casalinga, riuscirono a tirar su dignitosamente una famiglia con quattro figli e il solo stipendio di mio padre in un dopoguerra difficile.
La mia famiglia si trasferì a Caltanissetta, agli inizi degli anni ’50, trascorsi l’infanzia e la giovinezza in questa piccola città del centro della Sicilia.
Debbo essere nato con problemi di salute, mia madre mi considerava un miracolato e ogni anno faceva un viaggio di ringraziamento a Naro nella Basilica di San Calogero. I problemi di salute li ho incontrati di nuovo a dieci anni, ho rischiato di passare all’altro mondo per difterite.
Della mia vita di bambino ricordo soprattutto le persone più grandi di me: mio padre ferroviere che si alzava di notte per andare a lavorare, il suo intrattenersi a giocare con me e il suo portarmi al cinema; mia madre che mi elevava alle riflessioni religiose portandomi spesso in chiesa e conducendomi a tutte le processioni; le mie sorelle Rosalia ed Elvira e in particolare Venera a cui io raccontavo tutte le cose che mi passavano nella mente di bambino; la nostra padrona di casa, una cara vecchina Giovannina Giammorcaro, che mi raccontava racconti buffi e storie miste di realtà e mistero; il maestro Taibbi delle elementari che aveva una straordinaria capacità di insegnare.
Quelli che consideravo eventi importanti erano: l’andare al mare con mia madre a Porto Empedocle; l’andare a Grotte in campagna dai miei cugini e riuscire a meravigliare mia cugina Anita costruendo dei giocattoli di cartone.
E' l’evento della morte che segna la fine della mia fanciullezza: avevo undici anni quando vidi morire quella vecchina che mi raccontava le storie e dopo meno di un anno vidi morire mia madre. Mentre l’ipotesi di morire io stesso di difterite l’avevo percepito come uno strano possibile viaggio, la morte degli altri ora la percepivo come un assurdo incomprensibile, percepivo l’assenza e sentivo dentro un specie di rabbia.

Inizia la lunga adolescenza, gli innamoramenti, l’incapacità di rapportarmi con una donna. Dipingo e scrivo poesie; ma rimango costantemente impelagato in tante altre cose. Mi iscrivo all’azione cattolica, ma il rapporto con la religione non fa che aumentare i miei dubbi e l’ansia di ricerca. Ho un breve rapporto con il teatro e la recitazione, trovo quell’esperienza affascinante; ma nel contempo vengo risucchiato dal cosiddetto reale sociale.
Tra il ’67 e ’68 c’è qualcosa nell’aria che pare avvolgerti, il palcoscenico della Storia, dove si recita senza un copione. Una specie di sogno realizzabile: il socialismo, il comunismo, una società senza classi, un mondo felice.
Completo gli studi prendendo il diploma di Ragioniere e vado iscrivermi alla facoltà di Sociologia di Trento, è il 1968.

Nel 1968 Caltanissetta, insieme a un gruppo di amici, fondiamo quella che chiameremo Lega Antiautoritaria; cosa siamo, non si capisce bene, forse anarchici, forse marxisti, certo è che riusciamo a fare delle lunghissime discussioni. Dopo quelle lunghissime discussioni, accompagnate da manifestazioni e documenti, in molti decidiamo di diventare marxisti leninisti filocinesi.
Finisco di scrivere la raccolta di poesie Vento da queste parti, la sto pubblicando, poi abbandono; c’è quel grande groviglio di cose da fare che diventano sempre più importanti.

Dal ‘69 a ’72 conduco una specie di rivoluzione fantasiosa insieme ai marxisti leninisti in Sicilia; attraversiamo le campagne con grandi bandiere rosse, raccontiamo un sacco di cose a cui crediamo noi stessi; per questa qualità del crederci riusciamo ad essere convincenti ed ad aumentare i seguaci. Manifestazioni, comizi, incontri, riesco a raccogliere un cospicuo numero di denunce che si trasformeranno in successivi processi; non fatti sovversivi ma parole, manifesti in divieto di affissione, eccessi verbali come richiami all’insurrezione e offesa al Presidente della Repubblica, quanto basta per ricevere alcune condanne e rischiare di finire in prigione non per la rivoluzione ma per l’immagine della rivoluzione. Qualche dubbio mi coglie, ma la posizione che rivestivo di segretario provinciale del gruppo seppellisce i dubbi che stavano sorgendo, perché c’è tanto da fare e i dubbi si possono rinviare per un’analisi successiva. Ci sono sempre cose più importanti da fare, e sempre per i marxisti-leninisti filocinesi mi trasferisco a Milano, vado a lavorare al giornale e curo gli articoli di economia del giornale di partito “Servire il popolo”; gli anni dal 72 al 74, scorrono velocissimi.

Sul finire del 1974 mi sembrava che il miraggio del comunismo si fosse allontanato e che la rivoluzione si rivelava schizofrenica. Il movimento non si espandeva più sul piano del consenso e si manifestavano due dati tragici: da un lato una Cina che rivela tutte le contraddizioni di una rivoluzione culturale enfatizzata e al tramonto ( non era facile comprendere quello che era accaduto a Lin Piao e alla cosiddetta banda dei quattro); dall’altro lato quello che accadeva in Italia, alcuni gruppi, come le Brigate rosse che si professavano di fede marxista-leninista, avevano puntato sull’accelerazione della Storia con una incomprensibile lotta armata. Il sogno fatto di parole cominciava a rivelarsi vuoto nei contenuti e tragico nelle conseguenze. Un fatto contingente mi fa lasciare Milano, non posso più rinviare il mio servizio di leva militare.

Nel ’75, durante il servizio militare, comincio a riorganizzare i miei esami per completare la laurea in sociologia, ma vado riorganizzando anche i miei pensieri e incontro Tolstoi con la lettura di Guerra e Pace; attraverso quelle pagine comprendo che eravamo tutti dentro un desiderio e dentro la tragedia della Storia. Nel ’76 ritorno a vivere a Caltanissetta, inizia per me un periodo di riflessione profondo che mi allontana definitivamente dal marxismo-leninismo come verità indiscussa. Anche questa volta incontro la morte, quella di mio padre; la mia reazione alla morte è diversa, non più assenza e rabbia, ma una grandissima nostalgia degli affetti e del passato.

Nell’ottobre del ’76, con un po’ di ritardo per la parentesi politica, mi laureo il Sociologia con una tesi dal titolo “La questione meridionale nelle ipotesi dei gruppi marxisti-leninisti”.
Alla fine del ’76 ritorno di nuovo a Milano ma questa volta per cercare un lavoro. Collaboro alla redazione del Dizionario enciclopedico delle opere della Bompiani e comincio ad accettare alcune supplenze nella scuola. Gli anni che vanno dal 76 al 79 sono per me anni di ripensamento e di riflessione, porto a compimento due raccolte di poesie (Scritti Selvaggi e Alla ricerca di un dopo), comincio le altre due raccolte (Canto alla terra e Ascoltando) che completerò successivamente. Sono consapevole di avere fatto delle scelte politiche poco meditate e non intendo ripetere errori; mi rivolgo allo studio della Storia e della politica sotto il riflesso sociale e umano, incontro un autore come Solženicyn che mi permette una riflessione profonda sugli orrori dello stalinismo.

Gli anni tra il ‘78 e l‘80 sono anni importanti sul piano affettivo, conosco Maria Luisa che diventerà la mia compagna e nascono i miei due figli Dafne e Federico, non mi aspettavo una così grande fortuna dalla vita.
Il mio lavoro come insegnante comincia a stabilizzarsi dopo anni di precariato: insegno Ragioneria, e anche se la Ragioneria mi piace poco come materia mi impegno al massimo per insegnarla bene.
Mi interesso alla mia professione di insegnante e insieme ad un gruppo di docenti di Milano partecipo nel 1988 alla fondazione della GILDA degli insegnanti. Per più di venti anni, oltre alla scuola e alla famiglia, mi dedico all’Associazione GILDA degli insegnanti rivestendo in alcuni di anni l’incarico di coordinatore provinciale o regionale. Negli spazi solitari mi dedico sempre alla pittura, alla poesia e a scrivere alcuni appunti di un trattato sulla libertà (trattato che ancora oggi taglio e riscrivo e non so se riuscirò a portarlo a termine prima di lasciare questo pianeta).

Passano alla velocità della luce trenta anni, mi accorgo che i peli della barba sono diventati bianchi, che sono più stanco quando faccio le cose: decido di andare in pensione. Cosa fare da vecchio? Si cade subito nel regime degli ex: ex politico, ex insegnante, ex sindacalista. Ma voglio solo continuare a studiare, scrivere qualcosa e dipingere. E’ il 2007, ho appena preso la decisione di andare in pensione, e incontro ancora una volta la morte.
Questa volta l’incontro con la morte è terribile: è la morte di mia sorella Venera per sindrome di Lyell dopo 58 giorni di feroce agonia e tutto a causa di un medicinale di nome “Allopurinolo”; mia sorella era una persona poco fortunata che aveva avuto ben poche cose dalla vita e la sua vita si concludeva con una morte atroce. .
Mi assale un senso della precarietà del tempo e dell’assurdo della vita stessa che ancora mi pervade. Per lenire quella tragedia ho fatto ricorso alla tragedia: tra il 2008 e il 2009 scrivo quattro drammi teatrali: Il potere e la sua ombra, STORIA DI UN NIÑO, La vacanza, Salvare qualcosa; ancora oggi sono perseguitato da un dramma sulla “sorte” che non ho finito di scrivere.

Sempre nel 2009 ho iniziato ad affrontare il dramma della comunicazione. Con chi parlare? Solo con pochi amici che ogni tanto raramente incontri? I blog sono come la bottiglia di un naufrago lanciati nell’oceano di internet; ma forse possono servire come diario di bordo per gli ultimi anni di navigazione di questa mia vita.

Nella mia vita ho incontrato amici, di cui potrei parlare diffusamente per la loro preziosità e per l’importanza che hanno avuto nel dialogo dell'esistenza. Sarebbe necessaria una terza parte di questa autobiografia in modo che anche gli "altri" si venissero a collocare nella loro dimensione sostanziale; una necessaria tridimensione, quella che trasforma la vita in Storia umana; spero in futuro di riuscire a darne qualche traccia. Se qualcuno è arrivato a questo punto di conclusione delle mie note autobiografiche posso veramente dire che si è trattato di un raro miracolo, non posso che caramente salutarlo.
francesco zaffuto

LA CRISI 2009

31/03/09 - post iniziale di questo Blog
La Crisi del 2009 è originata dalla ricchezza e dalla finzione della ricchezza. Non è solo crisi di sovrapproduzione di prodotti che non riescono ad essere consumati, è anche crisi del "denaro". Una grande massa di capitale finanziario (accumulato dopo il secondo conflitto mondiale), fin dagli inizi degli anni 80, ha cessato di essere impiegata nello sviluppo industriale e nello sviluppo dei servizi; l'impiego è stato indirizzato all' "usura" e al "gioco".
Il detentore di capitale finanziario, soggetto sempre più anonimo e diffuso a livello planetario, non chiedeva l'investimento nell'impresa o in beni reali, chiedeva soltanto un accrescimento del capitale finanziario stesso a prescindere da ogni motivazione d'investimento. Le banche e le società finanziarie si sono prestate tutte a queste aspettative di accrescimento senza motivazione: hanno inventato strumenti finanziari di usura con tassi di interessi appetibili e strumenti finanziari di puro gioco per puntare sulle aspettative di accrescimento. In questo meccanismo perverso si è venuto a trovare il grande detentore di capitale finanziario ed anche il piccolo detentore di risparmio che si è affidato a banche e società finanziarie di gestione.Prestare denaro e puntare al gioco denaro; è stato questo il filo conduttore dei comportamenti economici da più di venti anni. Ma a chi prestare? A chi non ha, a chi desidera senza poterselo permettere, a chi vuole oggi quello che domani non è neanche sicuro di poter avere, a chi ha lo stesso mito dell'accrescimento. Di conseguenza classe media e ceti operai sono stati quelli che dovevano diventare i beneficiati dalle operazioni di prestito, quelli che dovevano essere convinti a consumare una ricchezza solo sperata. "Chiedi un mutuo e ti sarà dato", questa è stata la grande promessa di ricchezza in USA e si è diffusa in parte anche in Europa. Al posto di reali aumenti di stipendi e salari si sono surrettiziamente moltiplicati i prestiti. Le banche che dovevano assolvere al loro ruolo di valutazione del rischio, hanno scelto la strada di spostare il rischio sui risparmiatori e sull'intero sistema attraverso la costruzione di titoli "solo oggi chiamati tossici". C'è stata la corsa alla costruzione di meccanismi finanziari sempre più sofisticati e sempre più illusori: la cartolarizzazione di debiti in difficoltà, i derivati, i fondi speculativi. Il tutto sempre assistito da dotti manager con tanto di master nella scienza virtuale della moltiplicazione.
Le istituzioni pubbliche che dovevano sorvegliare i fenomeni economici erano tutte invaghite dal liberismo reganiano.
Si può uscire da questa crisi? Sì. Ma molti degli stessi difetti di oggi erano già presenti nella crisi del 1929 e non si sono tratti i dovuti insegnamenti.
francesco zaffuto
.
(immagine – “ultimo equilibrio” china © francesco zaffuto link Altre allegorie)

domenica 29 marzo 2009

Questo blog e il suo uso

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ART. 21: TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. AI SENSI DELLA LEGGE 7 MARZO 2001, N.62, IL PRESENTE BLOG, NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VERRÀ AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. NON PUÒ PERTANTO CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE. LE IMMAGINI E GLI SCRITTI QUI INSERITI SONO PARTE TRATTE DA INTERNET E PARTE CONCESSE DAGLI STESSI AUTORI; SE QUALCHE IMMAGINE O SCRITTO VIOLASSE I DIRITTI D'AUTORE, COMUNICATELO via Mail al curatore del blog E SARANNO IMMEDIATAMENTE RIMOSSI.  zafra48@gmail.com 

lacrisi2009 nasce il 30 marzo 2009
.
gli intenti: vicende umane, società, economia, parole, pensieri
.
il nome: c'era la crisi, correva l'anno e prese quel nome; continuerà a portarlo
.
il primo post: LA CRISI 2009
.
il curatore del blog - francesco zaffuto
notizie sul curatore, se avete pazienza eccole :
.
Per comunicazioni e informazioni scrivere a zafra48@gmail.com
.
BENVENUTI A TUTTI PER TUTTI I COMMENTI E GLI INSERIMENTI COME LETTORI FISSI
.
MODALITA' per i commenti

I commenti pervenuti vengono inseriti in automatico

I commenti sono inseriti secondo le modalità tecniche di Google. Per facilitare l'uso di questo blog possono essere inviati commenti utilizzando anche la scelta di profilo anonimo, ma con almeno qualche forma di riconoscimento. I commenti anonimi possono essere successivamente cancellati.

AVVERTENZA DI CARATTERE GENERALE
L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione, chi interviene è unico responsabile per i suoi scritti del contenuto e delle sue sorti. Non sono consentiti:
messaggi pubblicitari
messaggi con linguaggio offensivo
messaggi diffamanti nei confronti di terzi
messaggi che contengono turpiloquio
messaggi con contenuto razzista o sessista
messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
francesco zaffuto

TUTTI i post del 2012

Post del 2012
Clic  sul titolo per richiamare il post
DICEMBRE 2012

30/12/12 – un lutto particolare
29/12/12 – considerazioni costituzionali su una notizia di cronaca
28/12/12 – cento mila euro al giorno per gli alimenti alla maglie. Che PAGHI quel riccone
26/12/12 – un modo particolare di presentarsi alle elezioni
25/12/12 – collegamento a una cartolina di auguri
23/12/12 – resoconto della conferenza stampa di fine anno del Presidente Monti
23/12/12 – i risultati del referendum sulla costituzione in Egitto
22/12/12 – desaparecidos in Messico dati inquetanti
22/12/12 – il quadro del Barocci e un dialogo di Natale
21/12/12 – scene finali di un Parlamento prima di essere sciolto
21/12/12 – Sentenza primo grado, con i derivati ingannato il Comune di Milano – Svizzera supermulta a UBS
20/12/12 – Una direttiva europea per rendere difficile il fumo
19/12/12 – con un emendamento del PdL si anticipano le gare di appalto per mille sale gioco
18/12/12 – il digiuno di Pannella e l’inferno delle carceri superaffollate
18/12/12 – A Palermo il crollo di una palazzina – L’IMU, tra case povere e case ricche
18/12/12 – condannato un hacker a 10 anni di galera per violazione privacy
17/12/12 – Benigni una bella lezione sulla trasmissione
17/12/12 – insegnanti sottoposti a un quizzone generico per scremarli
17/12/12 – Berlusconi ha annunciato di avere la fidanzata e chi se ne …
17/12/12 – sullo scoppio di una mina in Afghanistan e la morte di 10 bambine e sulla strage in USA
17/12/12 – per il 21 dicembre si attende la fine del mondo ed anche che si pronunci Monti
16/12/12 – Monti, la carta Jolly che vorrebbero molti partiti
15/12/12 -  il campo di battaglia elettorale e il dipinto di Paolo Uccello
15/12/12 – sulla tremenda strage in una scuola
14/12/12 – Collocati bene all’asta i titoli dello stato ma il debito supera i 2 mila miliardi di euro
14/12/12 – i vantaggi per i partiti già presenti in parlamento e gli svantaggi per i nuovi
13/12/12 – a chi va a lavorare  in un’altra città l’unica casa di proprietà viene tassata come una seconda casa
12/12/12 – anniversario della strage di piazza fontana
10/12/12 – lunedì nero in borsa dopo le dichiarazioni di Berlusconi, Alfano e Monti
10/12/12 – strategie elettorali provvisorie per conquistare la Lombardia
09/12/12 – dopo l’intervento di Berlusconi e Alfano si mette fine alla legislatura, elezioni anticipate
08/12/12 – Secondo il cardinale Scola la laicità costruisce una società senza Dio e che espelle le identità religiose dall’ambito pubblico.
08/12/12 – Entrata di Berlusconi minacciando la crisi, tutta pubblicità gratis; ma spread e borsa in sofferenza
07/12/12 – il prevedibile ritorno in campo di Berlusconi con discorsi antiMonti
05/12/12 – il Papa approda a twitter, già pronto un esercito di follower
03/12/12 – la Costituzione permette l’espropriazione dell’ILVA ma il Governo concede altri 36 mesi alla proprietà per disinquinare, nonostante siano indiziati di reato di inquinamento
02/12/12 – comunicazione sulla vittoria di Bersani
02/12/12 – sui compiti del direttore responsabile di un giornale e sulla libertà di stampa
01/12/12 – su quello che può accadere a Sallusti

NOVEMBRE  2012
30/11/12 – sul possibile discorso di Berlusconi se vince Bersani
30/11/12 – sulla spinosa eredità di Berlusconi e sul defunto ancora vivo e vegeto
29/11/12 – sul voto all’ONU di riconoscimento come Stato osservatore
28/11/12 – ballottaggio dopo lo scontro TV, secondo i bronzi di Riace
28/11/12 – ballottaggio secondo i giocatori di Cézanne
27/11/12 – un tempo era un’azienda pubblica. E ora che fare?
26/11/12 – 44,9% dei voti delle primarie a Bersani
22/11/12 – Non può candidarsi – diciamo meglio che se vuole deve dimettersi
22/11/12 – il governo fa un passo indietro sul “maldestro sterminio”  dei malati di Sla
20/11/12 -  Difficile trovare contenuti di sinistra
11/11/12 -  I maldestri tentativi di cambiare la legge elettorale e le possibilità
08/11/12 -  Pessime previsioni UE per l’Italia nel 2013 e 2014
07/11/12 -  sulla nuova elezione di Obama e una foto
06/11/12 – in commissione al Senato si approva l’ipotesi di tre preferenze per la nuova ipotesi di legge elettorale
06/11/12 – condivisione del manifesto contro la fame e contro gli armamenti
05/11/12 – un avviso per le possibili sindromi allergiche
04/11/12 – se non è reato si può fare qualsiasi cosa?
03/11/12 – chi pensa di muovere gli eletti, chi li muove realmente e i pupi autonomi
02/11/12 –  il governo rinvia di due anni  pagamento della penale
01/11/12 – il banco posta porta da 30 a 48 euro le spese per tenuta conto

OTTOBRE 2012
31/10/12 – quali possibili tipologie di astensionismo e il voto consapevole …
29/10/12 – sui  risultati dei voti espressi in Sicilia 
29/10/12 – sulla grande astensione nelle elezioni in Sicilia
28/10/12 – elezioni regionali in Sicilia – ricordarsi della vicenda Ponte e delle penali
27/10/12 – sulla conferenza stampa di Berlusconi che annuncia il suo ritorno in campo
27/10/12 – sulla sentenza di condanna a Berlusconi – tempi di prescrizione tempi condono
26/10/12 – sulla libera e gratuita consultazione degli archivi on line della Gazzetta ufficiale
25/10/12 – scongiurare il grande miscuglio
24/10/12 – comunicato del MIUR
24/10/12 – il grande viale Regina Margherita a Caltanissetta
21/10/12 – ma, sig. Ministro, i giovani laureati non trovano lavoro lo stesso anche se non sono schizzinosi
21/10/12 – due concezioni della scuola ben diverse – Profumo si arrampica sul part-time per aumentare l’orario di cattedra
20/10/12 – gli articoli del codice penale, il caso Sallusti e altri casi …
20/10/12 – sui candidati e sulle elezioni regionali in Sicilia del 28 ottobre 2012
18/10/12 – sulla sentenza della Corte costituzionale che ha considerato incostituzionale il prelievo sui superstipendi di alti dirigenti dello stato e magistrati
17/10/12 – già la Spagna è partita – ma quale sviluppo per la green economy 
15/10/12 – fondi UE  2007/2013 a rischio totale per la Sicilia
14/10/12 – link esterno su ricominciano con l’ammazzablog
13/10/12 – premio Nobel all’Unione europea
12/10/12 – Profumo vorrebbe portare le cattedre a 24 ore
12/10/12 – Monti ha accettato l’ipotesi di tassare le transazioni finanziarie
11/10/12 – conferenza al comune di Milano per i 40 anni del Teatro Officina
11/10/12 – intervento delle forze dell’ordine per l’affidamento di un bambino
11/10/12 – le frasi della Boccassini che descrivono il grave danno per la democrazia
10/10/12 – attraversamento di Grillo dello stretto di Messina
09/10/12 – annuncio che Berlusconi si metterà da parte
07/10/12 – un anniversario per la storia della cultura italiana
07/10/12 – ballottaggio, possibilità di presentarsi per Renzi e anagrafe dei votanti prima del ballottaggio
06/10/12 – dal convegno Gilda degli Insegnanti una critica serrata alla visione di scuola azienda
04/10/12 – un Santo per i poveri da ricordare nel paese del bottino ….
03/10/12 – senza ballottaggio primarie nonsense
02/10/12 – lettera a Monti di Calogero Di Giuseppe
01/10/12 – luglio/agosto 2012 tasso di disoccupazione 10,7%

SETTEMBRE 2012
30/09/12 – un in bocca al lupo per altri 40 anni
26/09/12 – sulla strana prima  prova  concorsuale  non inerente alle materie da insegnare
25/09/12 – sul finanziamento pubblico ai gruppi consiglieri della regione Lazio e di altre regioni
20/09/2012 – anniversario presa di Roma
19/09/12 – sulla necessità dell’intervento pubblico per creare lavoro
17/09/12 – sulla restituzione di 5 milioni della ex Margherita allo Stato
15/09/12 – sul prezzo del pane in Svizzera e sul prezzo del pane in Lombardia
14/09/12 – poche parole sulla corsa di Renzi
13/09/12 – primo giorno di scuola negli istituti che sperimantano la fine del libro – Video GILDA insegnanti
12/09/12 – articolo di Matteo Mattioli su una cooperativa di lavoro per costruirsi la propria casa
11/09/12 – vicenda Alcoa nessuna proposta dallo Stato in merito a una possibile nazionalizzazione
02/09/12 – solidarietà umana negata agli extracomunitari in Spagna

AGOSTO 2012
31/08/12 – una frase del cardinale Martini e un saluto
20/08/12 – disoccupato  si dà fuoco dinanzi a Montecitorio e muore dopo nove giorni di agonia
19/08/12 – su una versione del film “Sacco e Vanzetti” messa in visione dalla Rai
05/08/12 – far pagare più tasse agli studenti universitari fuori corso – la nuova grande trovata del governo Monti

LUGLIO 2012
22/07/12 – Le 43 mega province una scelta che ha poco a che fare con il federalismo
21/07/12 – Sentenza della Corte costituzionale in difesa del Referendum sull’acqua pubblica
20/07/12 – i possibili effetti del fiscal compact approvato dal Parlamento
19/07/12 – il debito locale della regione Sicilia e la crisi
18/07/12 – l’agenzia di rating declassa il debito di diversi enti locali italiani. Ma è giusto che gli enti locali possano indebitarsi con i privati
17/07/12 – sul tasso della BCE allo 0,75% e sul ruolo delle banche
16/07/12 – 19 luglio 1992 anniversario dell’uccisione di Paolo Borsellino – L’agenda rossa e la memoria
15/07/12 – del muoversi nello spazio e nel tempo
02/07/12 – sui gravissimi danni collaterali dei farmaci
01/07/12 – considerazioni su mass media e partita Italia - Spagna

GIUGNO 2012
30/06/12 – su Monti e i risultati ottenuti al vertice di Bruxelles e sulle reazioni dei mercati
29/06/12 – considerazioni su mass media e partita Italia - Germania
27/06/12 – il lavoro come qualcosa da meritare
25/06/12 – ripristinati alcuni treni notte dopo la lunga lotta degli operai della Wagon Lits
24/06/12 – si continua ancora a parlare di Tobin Tax, solo a parlare
18/06/12 – sui risultati elettorali in Grecia
15/06/10 – la tassa sulla casa e i dubbi sulla compilazione dei modelli
14/06/12 – l’idea di un bracciale per misurare la noia degli studenti di fronte alle lezioni
13/06/12 – sul trattamento dei frontalieri entro la fascia dei 20 Km e oltre
11/06/12 – sulle sanzioni in caso di invio per posta della dichiarazione dei redditi
09/06/12 – la rappresentazione del nemico come onnipotente deprime ogni possibile cambiamento
08/06/12 – sulla vignetta di Staino
05/06/12 – sulle affermazioni del Papa in materia di Comunione per i divorziati
04/06/12 – necessità di un grande piano sulle costruzioni con criteri antisismici
03/06/12 – sul pagamento del debito arretrato con le imprese
02/06/12 – festa Repubblica e lutto terremoto

MAGGIO 2012
29/05/12 – sulla caduta dei capannoni industriali durante il terremoto e la morte degli operai
28/05/12 – sulla strategia temporeggiatrice di Bersani
27/05/12 – sulla premiazione del merito scolastico – lo studente dell’anno
26/05/12 – ancora sugli effetti del decreto 59 e sulla necessaria solidarietà
25/05/12 – sulle commemorazioni di Falcone e sul tempo
24/05/12 – la conservazione dei documenti della dichiarazione IRPEF e i controlli successivi
23/05/12 – la Giunta regionale toscana prevede il voto ai sedicenni
22/05/12 – gli effetti dell’astensionismo nel ballottaggio per i sindaci
21/05/12 – risultati elezioni amministrative ed astensionismo
20/05/12 – il terremoto in Emilia e i doveri dello Stato
19/05/12 – la tragedia di Brindisi
18/05/12 – il decreto del Governo che prevede l’assicurazione privata per le case in caso di terremoto
17/05/12 – Bossi come re Lear ma non c’è Shakespeare
16/05/12 – descrizione dell’auriga di Delfi e l’Europa
15/05/12 – elezioni amministrative e problemi a Monza
14/05/12 – la proposta di sperimentare la timbratura del biglietto anche in uscita
13/05/12 – la polizia postale indaga su possibili offese a Napolitano
12/05/12 – sui casi di suicidio a causa della crisi economica
11/05/12 – la sentenza sul caso Ruta fa giurisprudenza
10/05/12 – sul reato di aggiotaggio e sul caso Montepaschi
09/05/12 – i requisiti minimi per un politico: onestà, capacità, idee
08/05/12 – una riflessione sui risultati elezioni amministrative 2012
07/05/12 – quorum raggiunto – referendum validi – anche se bassa la partecipazione al voto rispetto al referendum sul nucleare
07/05/12 – sulla frana del debito delle regioni e sul federalismo
07/05/12 – annuncio della vitto ria di Holland
06/05/12 – ancora sull’antipolitica e sul voto
06/05/12 -  i referendum per l’abolizione delle province e per il contenimento dei costi della politica
05/05/12 – la pseudo rivolta fiscale paventata dai sindaci sull’IMU
04/05/12 – chiede consigli ai cittadini sugli sprechi , ma poi cosa farà …
03/04/12 – gli effetti dell’astensionismo nelle elezioni e l’ultimo dato elettorale del 2010
02/05/12 – Monti per i tagli nomina una commissione di tecnici e ci sta Amato

APRILE 2012
28/04/12 – lavorare tutti lavorare meno, un progetto sociale
26/04/12 – i mille dei sondaggi
25/04/12 – la Merkel fa il tifo nelle elezioni francesi
24/04/12 – la data che risale al 1945 e le date relative alle stragi
22/04/12 – la giornata mondiale della terra – l’impegno quotidiano dei singoli e il necessario impegno politico
20/04/12 – dai fratelli Gracchi ad oggi alla ricerca di un limite alla proprietà
19/04/12 – dati ISTAT su disoccupazione – aumenta il numero degli scoraggiati,  non cercano più lavoro
18/04/12 – la parola di moda e la paura dei grandi partiti
17/04/12 – Sarkozy teme per il suo orologio
16/04/12 – sulla modifica dell’art. 81 della costituzione in materia di debito pubblico
15/04/12 – la difesa della lingua come patrimonio storico sotto il profilo costituzionale
13/04/12 – dal 2014 al Politecnico di Milano lezioni solo in lingua inglese
11/04/12 – considerazioni sulla mancanza di occasioni di lavoro per i laureati
10/04/12 – considerazioni sul finanziamento pubblico ai partiti
08/04/12 – auguri di Buona Pasqua e una poesia dell’abbati Meli
07/04/12 – l’aggiustamento della riforma del lavoro è ben poco
06/04/12 – a seguito delle dimissioni di Bossi una riflessione sulla simbiosi masse-capo
05/04/12 – sulle dimissioni della Commissione che doveva studiare sugli stipendi dei parlamentari
04/04/12 – il governo intende ridurre gli incentivi sulle energie pulite
03/04/14 – quando si riceve la notizia della inaspettata vincita di un premio
02/04/14 – sulla eliminazione del denaro contanti – la Svezia all’avanguardia
01/04/12 – un pesce di aprile fiscale

MARZO 2012
29/03/12 – tre anni del blog  La crisi 2009 – e considerazioni sulla crisi dal 2009 al 2012
28/03/12 – le leggi pacco che debbono essere digerite insieme – la riforma del mercato del lavoro
27/03/12 – le dichiarazioni di Monti a Seul
25/03/12 – non saranno  le modifiche all’art. 18 a creare le condizioni per  gli investimenti stranieri in Italia
24/03/12 – condivisione di un messaggio di pace lanciato da un israeliano verso gli iraniani
23/03/12 – addebiti sul c/c e fatture sballate
20/03/12 – i risultati della proposta di  riforma del mercato del lavoro dopo le estenuanti trattative
15/03/12 – una considerazione su alcune commissioni sui fidi
11/03/12 – post di collegamento al racconto “il treno scomparso” sul blog  grovigli di parole
10/03/12 – lo spaghetto di Lusi è costato € 180,00
09/03/12 – un augurio alla Fiom e il video di Toscanini che dirige l’Internazionale
08/03/12 – un saluto per la festa delle donne
07/03/12 – su alcune dichiarazioni sul lavoro del nuovo governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco
06/03/12 – i fastidiosi no Tav e gli ignorati operai della wagon lits
05/03/12 – la chiusura di Monti sulla Tav
02/03/12 – Lucio Dalla – Piazza Grande

FEBBRAIO 2012
29/02/12 – comuni, province e regioni non digeriscono una tesoreria unica nazionale
28/02/12 – sulla parte di ricchezza che viene tesaurizzata e diventa capitale finanziario
27/02/12 – il valore economico di un uomo come metro di misurazione per gli stipendi dei super manager
26/02/12 – un saluto a Michele Romano
25/02/12 – il valore dei manager di Stato
24/02/12 – sulla lotta degli lavoratori della wagon lits
20/02/12 – sui tempi della giustizia in applicazione dell’art. 18
16/02/12 – meno spese militari ma resta l’impegno per 90 F35
15/02/12 – Monti dice no alle olimpiadi a Roma
14/02/12 -  squilibri delle esportazioni di capitali
13/02/12 – le misure approvate dal Parlamento greco
12/02/12 – aggravamento della crisi in Grecia
11/02/12 – si ricomincia a parlare di sbarramenti per i piccoli partiti
10/02/12 – una domanda oziosa riproposta continuamente e le misure del Governo Monti
09/02/10 – il boicottaggio della Lega con 600 emendamenti per un decreto urgente e la richiesta di fiducia
08/02/12 – scorrendo tra gli annunci – il totale disprezzo
07/02/12 – per una produzione diversa
05/02/12 – gli effetti dei nuovi conti corrente sulla giacenza media
04/02/12 – continua la lotta dei lavoratori wagon - lits
04/02/12 – lettera a Monti – la flessibilità va pagata
03/02/12 – negli ipermercati le cassiere cominciano a scomparire
02/02/12 – Monti e la monotonia del posto fisso
01/02/12 – nonostante il gelo annunciato dal meteo resteranno sulla torre

GENNAIO  2012
30/01/12 – i lavoratori non accettano l’accordo regionale e vogliono un accordo nazionale per tutti i lavoratori della ex wagon lits
29/01/12 – il carro del 2011 su Berlusconi e ora …
28/01/12 – sull’abolizione di ogni riconoscimento del titolo di studio
26/01/12 – una frase della Merkell sulla disoccupazione in Europa
26/01/12 – anche in Lombardia scosse sismiche
25/01/12 – le pesanti frasi del viceministro Martone e la condizione dei giovani laureati
24/01/12 – dalle tariffe dell’Ordine a un preventivo obbligatorio e contrattato
23/01/12 – 18.000 miliardi di dollari nei paradisi fiscali,  più del PIL USA
22/01/12 – semplificazione per i giovani nella fondazione di una s.r.l. nel decreto Monti Cresci Italia
21/01/12 – i forconi in Sicilia, contraddizioni e opportunità di un movimento
19/01/12 – il ruolo delle società di rating e il ruolo degli investitori nella crisi
13/01/12 – a secondo di come vengono fatte  le liberalizzazioni possono anche diventare delle vere e proprie concentrazioni
12/01/12 – la Corte costituzionale blocca i referendum sulla legge elettorale
07/01/12 – sul tavolo per la riforma del lavoro sindacati, governo e confindustria debbono esplicitare le loro posizioni con chiarezza e farle conoscere al paese
06/01/12 – ancora speculazioni al ribasso in borsa
04/01/12 – non si riesce a capire quanto guadagnano – una commissione si prende tre mesi di tempo
03/01/12 – partono le consultazioni per la riforma del mercato del lavoro